Il rito chagh chaghu

Il rito chagh chaghu è uno dei riti famosi e antichi nella città di Sâmân nella regione di Chahârmahâl e Bakhtiâri per le cerimonie di lutto nel mese del Moharram. In questo rituale, che ha più di due secoli, la gente dalle ore 21 della notte dell’Âshurâ si reca ai tekyeh, alle moschee e agli Hossenyeh e dalle ore 2 di mattina, con il suono del flauto, del cimbalo, del tamburo, recitando versi particolari e facendo la fila battendo il bastone o la pietra, va per le strade. Questa cerimonia si protrae fino al richiamo alla preghiera della mattina. Uno dei significati di questa usanza richiama la notte dell’Âshurâ dell’Imam Hossein (A), il quale disse ai suoi compagni: “Chi non vuole rimanere sfrutti l’oscurità della notte per andare via.” Poi chiese ai suoi figli di battere insieme due pezzi di pietra affinchè il suono degli zoccoli del cavallo di coloro che lasciavano Karbala non li facesse vergognare”. Ovviamente a questo riguardo sono state raccontate anche altre storie. Il rito châgh châghu in questa città è noto al punto tale che dalle regioni di Ahvâz, Esfahân, Tehrân e dalle città della regione Chahârmahâl e Bakhtiâri alle due di notte tutti vengono per assistervi.

Condividere