Gonbad-e Kabud

Gonbad-e Kabud

Gonbad-e Kabud si trova nella città di Marāgheh (regione Azerbāijān orientale) e la sua costruzione risale all’anno 593 dell’Egira lunare e all’epoca selgiuchide. Alcuni l’hanno fatta risalire al tempo dei mongoli e la maggior parte a prima di Hulāku Khān.

L’edificio della cupola blu di Marāgheh che è nota come cupola Hulāku, è un decagono-ogni lato misura oltre sei metri-alto 10 metri con mattoni di colore rosso, maioliche turchesi e pietre bianche, e in passato era dotato di una cupola conica che con il passare del tempo è andata perduta.

Questa era costituita da due parti, la cripta e la stanza principale. I lati di questa torre hanno arcate, lavorazioni ai margini e sono dentellati e accanto sono state realizzate delle basi simili a colonne.

Le decorazioni del corpo esterno della cupola sono a muqarnas in una linea retta e in forme geometriche e tre serie di muqarnas semplici e pezzi di maioliche molto preziose sono state collocate tra le file di mattoni posati.

All’interno della cripta c’è un’iscrizione lavorata in stucco e una pietra in un unico blocco che appartiene alla costruzione originaria e le sue pareti sono decorate con parole come “Allah”, “Al-Hamd”, con forme diverse in calligrafia cufica e dipinti di colore turchese.

Su questa cupola che è situata accanto ad una torre circolare, fin dai tempi antichi sono state raccontate molte storie.