Lorestan -18
Regione Lorestan      | ♦Capoluogo: Khorramabad   |  ♦Superficie: 28 392 km²  |  ♦Abitanti: 1 689 650
Storia e CulturaAttrazioniSuovenir e artigianatoDove mangiare e dormire

Contesto geografico

La regione di Lorestan è una zona montuosa, con numerose vallate alluvionali e poche pianure, e si trova nei territori occidentali dell’Iran. Il capoluogo della regione di Lorestan è la città di Khorram Abad e gli altri principali centri urbani sono: Borujerd, Aligudarz, Dorud, Kuhdasht, Azna, Delfan, Selsele e Pol-e Dokhtar.

Clima

Dal punto di vista climatico e meteorologico, nella regione di Lorestan si riscontrano quattro stagioni e diverse condizioni atmosferiche. Tale varietà climatica è del tutto percepibile dal nord al sud e dall’est all’ovest della regione. Durante la stagione invernale, per esempio, nel nord del territorio di Lorestan si rilevano temperature molto basse, abbondanti nevicate e tempeste di neve, mentre nelle zone del sud si verificano condizioni climatiche temperate e precipitazioni di piogge.

Storia e cultura

Secondo il parere di molti paletnologi, sembra che, quaranta mila anni fa, la regione di Lorestan sia stata abitata da alcuni individui umani di incerta origine e che la loro identità sia rimasta sconosciuta a causa dell’assenza di un territorio delimitato. Nell’era preistorica, gli uomini primitivi vivevano nelle caverne e i modi di produzione consistevano nella caccia e raccolta di piante selvatiche. Considerando i reperti rinvenuti, si può affermare che questa regione sia stata la sede di primi insediamenti umani, regione in cui si possono trovare anche tracce di diverse fasi evolutive dell’uomo, vale a dire dalle varie età della pietra – ovvero l’età paleolitica, mesolitica e neolitica – fino al periodo della ‘rivoluzione urbana’. Per tali motivi, la regione di Lorestan ha un’importanza fondamentale per gli archeologi, visto che questo territorio fa parte di quelle zone in cui per la prima volta si cominciò ad addomesticare gli animali e dare vita all’agricoltura. Nel IV e III millennio a. C., alcuni popoli nomadi si insediarono nei territori dei Monti Zagros e presero possesso di alcune zone della Mesopotamia. Nelle iscrizioni dei Babilonesi, Assiri ed Elamiti furono riportati i nomi delle popolazioni che abitarono sulle pendici degli Zagros, tali nomi erano: ‘Lullubiti’, ‘Mannei’ ‘Gutei’, ‘Cassiti’, ‘Amada’, e ‘Parsua’.
Con la conquista mongola dell’Iran, la regione di Lorestan fu divisa fra i due gruppi di ‘Grandi Lori’ e ‘Piccoli Lori’. Gli ‘Ata-beg’ del gruppo dei ‘Grandi Lori’ erano di origine curdo-siriana e governarono dalla prima metà dell’VIII fino alla prima metà del IX secolo dell’egira lunare. Gli ‘Ata-beg’ del gruppo dei ‘Piccoli Lori’ (508-1006 dell’egira lunare), che ebbero diversi autorevoli emiri, mantennero le loro prerogative di governo fino all’epoca safavide e, nell’anno 1006 dell’egira lunare, vennero destituiti da Shah Abbas I. Quindi, il governo della regione di Lorestan fu affidato a una casata di cui faceva parte un emiro di nome Hosein. Tale dinastia minore governò la zona fino agli inizi dell’epoca dei Qajar, dopo di che il controllo della regione di Lorestan venne affidato, di volta in volta, ai governatori di Borujerd oppure a quelli di Shushtar.

Suovenir e artigianato

Considerando la composizione sociale della regione di Lorestan formata da una popolazione nomade, rurale e cittadina, anche la produzione artigianale può essere divisa fra i manufatti di tipo nomade-rurale e quelli di tipo cittadino. I prodotti dell’artigianato nomade e rurale sono: tende per accampamenti, tappeti, kilim, teli stampati, jajim e tessuti tinti in modo tradizionale.
I prodotti dell’artigianato cittadino sono: oggetti realizzati con il tornio tradizionale, argenteria, cappelli e tessuti di feltro, tappeti e kilim. Oltre a questi prodotti, anche il miele di Lorestan è considerato come uno dei caratteristici souvenir della regione.

Cucina Locale

I piatti della cucina locale della regione di Lorestan sono: Khoresh-e Qalite Torsh, Shami Kabab, Saghdu, Ash-e Tarkhine, Ash-e Badenjan, Dolme-ye Barg-e Mu, Kabab-e Borujerdi, Qavuyat, Tuf-o Kashk e Qaghnat.

Condividere
  • 6
    Shares