L’ Islam e la donna
L' Islam e la donna
Titolo originale: اسلام و زن
Autore: Fariba Alasvand
Prefazione:
Lingua originale: Persiano
Traduttore: Amani Hamedani
Editore: Irfan Edizioni
Anno di pubblicazione: 2010
Numero della pagine: 96
ISBN: 8890296682
Riassunto
La questione dei diritti e della libertà della donna è uno degli argomenti maggiormente discussi negli ultimi anni negli ambienti culturali sia orientali che occidentali. Anche i paesi islamici hanno affrontato tale dibattito, e le differenti società hanno a riguardo punti di vista, positivi o negativi che siano, molto divergenti. Alcuni affermano che l’Islam si oppone a ogni libertà e progresso della donna, ritenendo che l’Islam consideri le donne totalmente alla mercè degli uomini, e le privi di ogni diritto o privilegio sociale. Altri, invece, cercano in tutti i modi di forzare le leggi dell’Islam allo scopo di accordarle ai loro desideri e alle loro fantasie, o di renderle compatibili con il modello occidentale. Quest’opera, illustrando alcuni dei principali concetti della dottrina, della giurisprudenza e dell’etica islamiche, si propone quindi di far luce su questa questione e rendere intelligibile e chiara la differenziazione tra i diritti e i doveri della donna dal punto di vista islamico. Fariba Alasvand, teologa e ricercatrice iraniana, è docente presso la Hawza Ilmiyyah Jami’at az-Zahra (seminario religioso femminile) e membro del Consiglio della Rivoluzione Culturale e di altre importanti istituzioni scientifiche e culturali. Noi siamo convinti che la donna sia un essere umano con tutte le necessarie particolarità primordiali umane, senza mancanza alcuna o differenze rispetto all’altro sesso. Questo è quanto espresso anche negli insegnamenti del Corano, nel quale la donna è definita una persona sapiente e responsabile capace quanto l’uomo di comprendere concetti filosofici e ideologici del mondo che la circonda. Anche nel comprendere temi riguardanti l’origine del creato e il Giorno del Giudizio non vi è alcuna differenza morale e intellettuale tra l’uomo e la donna, ed entrambi possiedono una personalità morale e una capacità mentale che li obbliga a percorrere la via della conoscenza della verità.

Condividere