Chak Chakoo

Chak Chakoo

Chak Chakoo è una delle usanze tradizionali del mese di Moharram nella città di Estehbân nella regione Fârs. Chak Chakoo è un tipo di lamento funebre tradizionale che si celebra in questa città nel pomeriggio di Âshurâ alla presenza degli abitanti. I partecipanti al rito preparano dapprima due pietre o due pezzi di legno e in una fila o a distanza di un passo l’uno dall’altro, si dispongono ad arco intorno a colui che recita lamenti e girano. Recitando versi tristi e seguendo le indicazioni di colui che recita lamenti, i partecipanti, invece di battersi il petto, tengono le pietre o due pezzi di legno in due mani, li alzano sopra la testa e li battono insieme; poi in concomitanza con il ritmo dell’elegia, si piegano e di nuovo battono le due pietre tra le gambe. Insieme fanno un passo in avanti e uno indietro, e ripetono la strofa o il primo versetto dell’elegia. Il numero dei partecipanti aumenta in modo graduale e l’arco diventa sempre più grande fino ad assumere la forma di un cerchio. Talvolta il cerchio dal centro della piazza si allarga, allora come una spirale si forma un secondo cerchio.
Condividere