Il rito pulke gardâni

Il rito tradizionale religioso pulke gardâni si svolge nelle zone della regione dell’Azerbaijân orientale. Pulke è il nome di un tipo di palla infuocata fatta di stoffa che viene legata con un filo metallico e dopo aver versato del combustibile, le danno fuoco. In questo rito, che simboleggia l’incendio delle tende dell’Imam Hossein (A) la notte di Âshurâ, nelle notti di Tâsu’â e Âshurâ vengono fatte girare decine di palle infuocate nel buio della notte. In questo rito viene accesa una grande torcia in mezzo alla piazza e di fronte alla moschea principale di queste zone, affinchè la gente si raduni intorno ad essa. I partecipanti alla cerimonia di lutto uno ad uno vanno sotto questa torcia e li seguono altre due persone di cui una porta con sé il secchio di acqua mentre l’altra prende l’acqua dal secchio e la getta su chi gira il fuoco per raffreddarne la persona. Dopo che la torcia principale è stata messa al centro, altre piccole torce che appartengono ad altre moschee di altri quartieri vengono portate dai partecipanti alla piazza principale. Essi, con lunghe catene nelle mani, accendono queste torce con il fuoco della torcia principale e cominciano a girare sopra la testa degli altri partecipanti.

Condividere