Il rito saghaii

Uno delle usanze più antiche delle cerimonie di lutto in Iran, che si protrae ancora oggi nel giorno di Tâsu’â e Âshurâ di Hossein, è il rito saghaii (lett: colui che offre da bere) degli abitanti di Hamedân. In questa occasione gli uomini si vestono di nero e con la coppa in mano e gli abiti ricoperti di fango, nelle strade manifestano il loro dolore. I partecipanti al rito sono pochi gruppi di manifestanti che ancora indossano gli abiti del lutto e recitano lo zehr . Nel giorno di Âshurâ essi riempiono le ciotole e dei recipienti particolari usati dai dervisci, simbolo della borraccia del fratello dell’Imam Hossein, con delle mele rosse che sono le offerte di coloro che avevano delle richieste e i cui desideri si sono realizzati. Tra le altre usanze nella notte prima di Tâsu’â c’è quella che in onore di Abbâs (A) si offre in beneficenza pane e yogurt e la mattina dell’ Âshurâ in onore di Ali Asghar (A) si distribuisce latte caldo.
Condividere