La Costituzione della Repubblica Islamica dell’Iran

Approvata nel 1980 – Revisionata nel 1989

PARTE QUINTA – Sovranità Nazionalee Poteri derivanti

 

Articolo 56

L’assoluta sovranità sul mondo e sull’umanità appartiene a Dio, il quale ha voluto che l’umanità fosse sovrana sul proprio destino sociale. Nessuno può privare alcun individuo di tale diritto, che è di derivazione divina, nè asservire tale diritto ad interessi personali o di gruppo. Il popolo eserciterà tale diritto secondo le norme seguenti.

Articolo 57

Lo Stato sovrano, nella Repubblica Islamica, è composto dagli organi Legislativo, Esecutivo e Giudiziario, esercitati sotto la supervisione della Wilayat Mutlaq Amr15 e dell’Imamato della Comunità (Ummah), conformemente alle disposizioni seguenti. I tre poteri elencati sono indipendenti l’uno dall’altro.  Articolo 58Il potere Legislativo è prerogativa dell’Assemblea Islamica, che è composta di rappresentanti eletti dal popolo. Le leggi varate dall’Assemblea vengono trasmesse, in conformità ad un iter specificato negli articoli seguenti, ai poteri Esecutivo e Giudiziario affinché venga loro data esecuzione.

Articolo 59

In questioni di particolare importanza, riguardanti il futuro del Paese, o per argomenti di speciale rilevanza economica, il potere legislativo può essere esercitato tramite l’istituto referendario, con l’appello diretto al voto del popolo. La  richiesta di ricorso al referendum deve essere approvata dai due terzi della totalità dei Rappresentanti dell’Assemblea.

Articolo 60

Il potere esecutivo è esercitato dal Presidente della Repubblica e dai ministri del governo, salvo i casi in cui, in conformità alla presente Costituzione, tale potere sia prerogativa diretta della Guida Suprema (Rahbar).

Articolo 61

Il potere Giudiziario16 è esercitato dai tribunali giudiziari, che devono essere istituiti in conformità alle norme islamiche. Ad essi compete la definizione e risoluzione delle contese, la tutela dei diritti, l’ampliamento e l’amministrazione della giustizia e l’esecuzione delle leggi di Dio.

 


Condividere
Uncategorized