Isola Ommolkorm e Isola di Nakhilu

Isola Ommolkorm/Gorm/Ommolgorom e Isola Nakhilu

L’isola Ommolkorm, Ommolgorom o Gorm si trova nell’area della provincia di Deyr (regione Bushehr) nel Golfo Persico. Questa isola di forma semi-circolare la cui superficie è ricoperta da sabbie sottili e vellutate con resti di conchiglie, presso i locali è nota con il nome di Gorm.

La ragione di ciò riguarda anche la presenza di alberi di Avicennia marina (specie di mangrovia)-in lingua locale “gorm”-nella costa di fronte. Il nome originario dell’isola era Gorm che dai marinai arabi nella lingua araba si è mutato in Ommolgorom.

La distanza tra questa isola non abitabile con clima caldo e umido e l’isola Nakhilu è tra i 5 e gli 8 km. Quest’ultima ha dune di sabbia e piante alofite ed è l’ habitat di uccelli locali come: il Larus, l’airone cenerino, la Falacrocoracide, la Dromas ardeola e uccelli migratori che trascorrono lì l’inverno.

I pescatori utilizzano questa isola come base per la pesca.

 

Isola Nakhilu

L’isola di Nakhilu si trova nell’area della provincia di Deyr (regione Bushehr) nel Golfo Persico. L’origine di questa isola non abitabile, che è situata ad un metro e mezzo sopra il livello del mare, è corallina ed è quasi di forma ovale e ricoperta da piante alofite.

Essa è frequentata dalla chlidonias hybridu, dal beccapesci veloce grande e piccolo (thalasseus bergii), da una specie di foca mangiagranchi e dalla cappellaccia. L’isola di Nakhilu attualmente è principalmente l’habitat delle tartarughe del Golfo Persico e una delle isole più rare al mondo e senza uguali del Medioriente per la riproduzione degli uccelli migratori marini.

In una parte di essa è presente una piccola concentrazione di foreste di Avicennia marina. Questa è una bella pianta sempreverde che può vivere nell’acqua del mare e il suo ambiente è il luogo ideale per la deposizione delle uova di pesci e molluschi marini.

Condividere
Uncategorized