Città Dasht-e Halqe

Città Dasht-e Halqe

La città di Dasht-e Halqe o Dasht-e Ghal’e si trova vicino a Minudasht (regione Golestān) e risale all’epoca dei Parti e dei Sasanidi. Questo sito storico-culturale è stato ricostruito nel periodo sasanide e islamico.

La città era stata costruita in forma di ottagono irregolare ed era circondata da due imponenti mura interne ed esterne. Nella distanza tra le due mura era stato scavato un fossato lungo 53 metri che in alcune parti raggiungeva i 60 e in una parte di esso scorre ancora l’acqua.

Il perimetro di questa antica città è di 7 km e la sua area è pari a 338 ettari. Nella parte sud-est c’è una alta collina su cui molto probabilmente fu costruita una fortezza o una cittadella governativa.

Le mura costruite con mattoni e malta di gesso, il pavimento rivestito con mattoni rotti e sparsi e le terracotte rinvenute, indicano periodi diversi di abitazione nell’antica città di Dasht-e Halqe. Queste terracotte appartengono a 4 periodi: 1-Terracotte di colore grigio al primo millennio a. C. (3 mila anni fa), 2-Terracotte di colore rosso al periodo dei Parti 3- Terracotte di colore rosso e semplici al periodo sasanide 4-Terracotte smaltate di vari colori al settimo e ottavo secolo dell’Egira lunare-contemporanee all’epoca degli Ilkhanidi.

Condividere
Uncategorized