Mura difensive di Gorgan

La grande muraglia di Gorgan inizia a fianco del Mar Caspio nella zona di Gomishan per proseguire fino ai monti Galidagh, a nord-est di Kalaleh (regione Golestan). La sua antichità non è esattamente nota dal momento che nelle opere dei ricercatori salta all’occhio il nome dei Medi, degli Achemenidi, dei Parti e dei Sasanidi ma forse la data della sua costruzione si può vagamente collocare tra gli anni 429 e 615 d. C.

La maggior parte degli storici crede che questa muraglia sia stata edificata dal re Anushirvan sasanide, mentre altri ritengono che questo edificio storico sia stato iniziato da Yazdegard I e portato a termine da Anushirvan.

La muraglia di Gorgan, che si estende per quasi 200 km, dopo la muraglia cinese e il muro di Berlino in Germania, è la terza muraglia storica difensiva in mattoni più grande del mondo ed oggi di essa ne è rimasta soltanto una piccola parte.

In merito ai materiali impiegati nella costruzione delle mura di Gorgan che sono chiamate anche con altri nomi come: grandi mura di Alessandro, mura rosse e serpente rosso, le opinioni sono varie: si pensa che sia stata utilizzata la pietra e il piombo, il mattone e la calce, il mattone e il gesso, la pietra e il gesso o il marmo ed il mattone cotto e si ritiene che siano state costruite nell’arco temporale di 90 anni.

Condividere
Uncategorized