Palazzo Di Felahati

Palazzo Falahati (dell’agricoltura)

Il Palazzo Falāhati fu edificato nell’anno 1326 (Egira lunare) su ordine del governatore Gholāmrezā Khān nell’area dei frutteti della città di Ilām in un terreno con una superficie di 810 metri quadrati e con le fondamenta di circa 337 m. Questo palazzo possiede cinque stanze e un iwān rettangolare. La pianta interna è formata da due stanze una dentro l’altra, da un grande salone nella parte centrale e di fronte ad esso c’è un iwān verso il quale si aprono le porte della stanze e il salone. I due lati delle stanze appaiono regolari; tra di loro vi sono due iwān e in ognuno dei due lati è stata collocata una finestra decorata con un arco semi circolare e ornamenti in stucco.

Il soffitto dell’iwān si appoggia a due pilastri i cui capitelli sono stati costruiti in stile cufico. Il soffitto del palazzo ha una volta a botte con travi in legno e anche il pavimento dell’edificio è rivestito di mattoni. Dal 1390 (Egira solare) questo palazzo viene utilizzato come sede del museo dell’agricoltura della città di Ilam. Esso ha quattro spazi espositivi e nel primo sono esposti strumenti in pietra provenienti dalla collina Ali Kash risalenti all’ottavo millennio A.C., come coltelli grandi e piccoli, strumenti di scalfitura in pietra silicea, l’ossidiana, mazze e pietre comuni. Gli altri spazi del museo sono dedicati nell’ ordine: alla coltivazione tradizionale della regione, alle piante medicinali, ai documenti dei terreni agricoli e all’esposizione del raccolto.

Condividere
Uncategorized