Ponte Khoda Afarin

Ponte Khoda Afarin

Il ponte Khoda Afarin (costituito da due ponti separati) si trova vicino all’omonima diga nel villaggio di “Sāri Jālu” nella zona di Khodā Āfarin (regione Azerbāijān orientale) e la  sua costruzione viene attribuita al periodo selgiuchide e safavide.

Il ponte, che è stato costruito sul fiume Aras, è costituito da due ponti indipendenti alla distanza di qualche centinaio di metri l’uno dall’altro; alcune parti di uno di essi sono rotte mentre l’altro ponte è rimasto intatto.

Questi ponti differiscono tra loro da un punto di vista ingegneristico e architettonico. Uno dei due ha 11 campate, 12 metri di altezza e 130 di lunghezza ed è fatto di pietra levigata bianca con malta di gesso e calce, mentre l’altro ha 15 campate, è lungo 16 metri e largo 4/5, è fatto di ciottoli e resti di pietre nelle fondamenta, in mattoni nella costruzione degli archi e malta di calce e gesso con frangiflutti particolari.  

Il ponte Khodā Āfarin dal passato fino ad oggi ha assunto diversi nomi come: Ponte Sirus  in onore del nome di Ciro, ponte Jalāl Al-Din Malekshāh e ponte Hasrat (Hasrat Kurpusu).

Quasi un terzo del ponte più antico nell’anno 1828, dopo l’accordo Torkman Chai è stato fatto esplodere nella parte unita alle due rive.

Condividere
Uncategorized