I Santuari di Baba Tavakol e  Mir Motahar

I Santuari di Baba Tavakol e Mir Motahar

Il santuario Baba Tavakkol e Mir Motahar si trova nei pressi del villaggio Babalangar, in una zona montagnosa nelle vicinanze di Shirvan.

Babalangar si trova lungo il tragitto del pellegrinaggio religioso che porta alla haram di Mashhad: lo stesso Naser ad-Din Shah vi soggiornò durante un pellegrinaggio, per dimostrare la sua devozione e rispetto per il santuario lasciò un memoriale sulla parete interna di Baba Tavakkol con l’inchiostro.

Il complesso di edifici risale al XIII secolo d.C. circa e comprende, oltre alle tombe Baba Tavakkol e Mir Motaher, un hammam, delle cisterne d’acqua, una fontana e quattro archi in pietra: è considerato una delle costruzioni dal maggior valore architettonico del suo tempo.

 

MIR MOTAHAR

Entrando nell’area sacra, il primo edificio che si incontra è la tomba Mir Motahar: ha pianta rettangolare, costruita con terra battuta, pietra, roccia calcarea e stucco. L’edificio presenta un porticato, alto circa otto metri e una cupola che poggia su base ottagonale.

Dal 1982 l’edificio è stato incluso nella lista del patrimonio artistico e dei monumenti storici nazionali.

BABA TAVAKOL

Come il precedente, l’edificio è a pianta rettangolare e presenta una cupola lignea al centro e una cripta sotterranea. Le pareti sono arricchite con decorazioni in stucco. L’ingresso, situato sul lato sud, presentava una porta intarsiata con motivi geometrici, oggi conservata al Museo del patrimonio culturale di Sabzevar.

Condividere
Uncategorized