Parco Naturale Besh Qardesh

Parco Naturale Besh Qardesh

Insieme a Baba Aman, Besh Qardash è uno dei luoghi di risorgiva naturale nel circondario del capoluogo Bonjurd. Anticamente la località era conosciuta con il nome di Chaharmaghan e ospitava un luogo di culto Zoroastriano: si può ancora vedere una pietra con incisa una delle massime zoroastriane: buoni pensieri, buone parole e buone azioni.

Il nome attuale, Besh qardash deriva dal Turco il Turco Khorasanico è una delle minoranze linguistiche presenti nella regione – e significa cinque fratelli. Per spiegare la particolare toponomastica si ricorre alla ricostruzione mitologica della storia di questo luogo: la leggenda vuole che un tempo cinque fratelli avessero abitato le terre dell’attuale Bonjurd e che, insoddisfatti dalla gestione brutale da parte dei regnanti del tempo, si fossero ribellati. In seguito, perseguitati dagli scagnozzi del re, scavarono delle fosse sulla colline circostanti in cui si nascosero e chiesero aiuto a Dio. Il giorno seguente i cinque fratelli erano spariti! Dalle cinque fosse scavate zampillava acqua fresca: le cinque sorgenti che possiamo vedere ancora oggi.

In epoca Qajar (1794-1925), lo Shah Naser al-Din, al trono dal 1848 al 1896, ordinò la costruzione del primo edificio nei pressi delle sorgenti. Anche la caratteristica vasca a forma di corona risale a quest’epoca, costruita solo qualche anno dopo.

Oggi il parco di Besh Qardash è una delle principali attrazioni turistiche del Khorasan Settentrionale, inserito dal 2001 nella lista del patrimonio nazionale dell’Organizzazione Iraniana del Patrimonio Culturale, dell’Artigianato e del Turismo.

Condividere

Parco Naturale Besh Qardesh