Tomba del Profeta Daniele

Tomba del Profeta Daniele

La tomba attribuita a Profeta Daniele, uno dei Profeti degli Israeliti (settimo secolo) è situata alle pendici di una collina sulla riva est del fiume Shāvavar nella città di Shush (Susa), l’antica capitale della civiltà elamita.
Questo edificio fu ricostruito nel 1249 (Egira solare). L’ingresso è adornato da piastrelle e termina nel cortile principale al cui centro si trova una vasca. Il mausoleo ha due cortili, uno grande e uno piccolo con stanze e iwān perimetrali.
L’edificio si trova tra due cortili e la sua facciata esterna è decorata con piastrelle ed ha due minareti di 10 metri da entrambi i lati che sono stati aggiunti al mausoleo nel 1291 (Egira solare). L’interno è decorato con lavorazioni a specchio, stucchi e pietre di marmo e al centro vi è uno zarih (struttura reticolata in acciaio inossidabile simile ad una gabbia venerato dai pellegrini che lasciano al suo interno del denaro) delle dimensioni di 7×7 mq e sopra di esso nel 1275 (Egira solare) è stata costruita una cupola in cemento a scala esagonale.
Questa è formata da 25 scalini di forma conica dell’altezza di 5,2 metri e del diametro di 10,5 e possiede due superfici, una interna e una esterna sulla cui sommità si trovano 4 sfere di bronzo.

Condividere
Uncategorized