Sistema idraulico di Shushtar

Sistema idraulico di Shushtar

Il sistema idraulico di Shushtar si trova nell’omonima città (regione Khuzestān) e risale al periodo achemenide fino a quello sassanide. Queste antiche strutture considerate la più importante opera architettonica e il più ingegnoso sistema idraulico tradizionale e fatto a mano del mondo con un funzionamento eccezionale, costituiscono un insieme congiunto di ponti, dighe, mulini a vento, cascate, canali e tunnel enormi che lavorano insieme e sono state costruite per dirigere e sfruttare al meglio l’acqua.

Questo sistema complesso ed ingegnoso viene utilizzato per irrigare le zona agricole e per il consumo di acqua. Una delle componenti più importanti di queste strutture è costituita dai canali sotterranei e scavati a mano che svolgono la funzione di trasmettere l’acqua a parti diverse.

Le antiche strutture di Band-e Mizān, Kolāh Farhangi, il fiume scavato a mano Gar Gar, Polband-e Gar Gar, l’insieme delle cascate e dei mulini ad acqua, Band-e Borj-e Ayār e il luogo di culto Sāb’in, Band-e mohi Bāzān di Shushtar (Band Khodā Āfarin), il castello Salāsel, il canale Daryun, Polband-e Shādorvān, Band-e Khāk, il ponte Lashkar, il ponte Shāh Ali e Band-e Sharābdār, nell’anno 2009 tutte insieme sono state inserite con il nome di “sistema idraulico storico di Shushtar” nell’elenco del patrimonio mondiale dell’Unesco.

Condividere