Mausoleo di Hamdallah Mustawfi

Mausoleo di Hamdallah Mustawfi

Il mausoleo di Hamdallah Mustawfi (1281-1349), noto scrittore, geografo e storico si trova nella città di Qazvin (regione omonima) e la sua costruzione risale all’epoca degli Ilkhanidi (ottavo secolo dell’Egira lunare).

Questo mausoleo in stile architettonico azero, situato al centro di un cortile, si trova in un ipogeo sopra il quale è stato costruito un edificio a forma di piccola torre quadrata in mattoni e prima ancora di arrivare alla cupola conica blu turchese, è stata trasformata in una struttura ottogonale delimitata da lavorazioni a muqarnas.

La cupola e le sue fondamenta che sono edifici maestosi e belli dell’epoca mongola, ha un’iscrizione di maioliche azzurre in cui in calligrafia nasta’liq si narra brevemente la vita di Hamdallah Mustawfi, dei suoi antenati e le sue pubblicazioni.

Il portale del mausoleo è adornato con una frase che ha per tema l’adorazione di Dio e del Profeta Mohammad (S); l’interno dell’edificio ha semplici maioliche turchesi e sotto le fondamenta della cupola tutto intorno c’è un’iscrizione che riporta una sura del sacro Corano in calligrafia naskh in stucco e la parte inferiore delle due porte di ingresso del mausoleo ha la forma di un fiore intrecciato e intarsiato.

Nell’angolo settentrionale del mausoleo di Hamdallah Mustawfi che viene chiamato anche cupola alta, sono state realizzate due stanze e due seminterrati per i guardiani del complesso con la vasca e la cisterna.

Di Khāje Hamdallah Ben Tāj Al-Din Abi Bakr Mustawfi Qazvini, noto come Hamdallah Mustawfi, sono rimasti 3 autorevoli volumi in persiano: 1-Tārikh-e Gozideh (storia mondiale dall’inizio della creazione fino al tempo della sua composizione) 2-Zafar-Nāmeh (75000 versi di poesia epica sulla storia dell’Iran) 3-Nozhat ol-Gholub (un libro simile ad un’enciclopedia su vari argomenti).

Condividere
Uncategorized