Collina Qabrestan

Collina Qabrestan

La collina Qabrestān si trova nella cittadina di Saggez Ābād, nella provincia di Boyinzahrā (regione Qazvin) e fin dal quinto millennio a.C. o ancor prima è stato un luogo di dimora o un cimitero.

Questa collina con una superficie di circa 10 ettari, considerata una delle colline primordiali dell’Iran, situata nell’altopiano di Qazvin, era costituita da due parti residenziale-industriale appartenenti all’Età del rame e da un cimitero risalente all’Età del ferro.

In questa zona c’erano alcuni edifici residenziali, laboratori di lavorazione della terracotta e del ferro. Tra le caratteristiche della terracotta di questa regione c’è l’estrema delicatezza nella tecnica di realizzazione e nei bei disegni tracciati sulla superficie come: motivi di flora e fauna in modo astratto che dimostrano la presenza di una cultura e di una civiltà prospera della zona.

Per la scarsa profondità delle tombe di questa zona e per il fatto di trovarsi nei campi coltivati, le sepolture hanno subito ingenti danni e la maggior parte dei resti delle ossa dei cadaveri è completamente marcia e non può essere raccolta.

Pare che quasi nel periodo in cui terminò l’insediamento nella collina Zāghe, ovvero intorno al quinto millennio a.C., cominciò quello nella collina Qabrestān.

Essa è una delle tre colline primordiali tra cui la collina Zāgheh e la collina Qorreh (collina di Saggez Ābād); esse si trovano ad una piccola distanza l’una dall’altra e la collina Qabrestān è considerata uno dei siti archeologici più antichi del mondo.

Condividere
Uncategorized