Portale Ali Qapu

Portale Ali Qapu

Il portale Ali Qapu si trova nella città di Qazvin (regione omonima). La costruzione del suo edificio originario risale all’epoca dello Shah Tahmāsp (930-983 Egira lunare) e durante il periodo safavide, al tempo del re Abbās I (985-1028 Egira lunare) ha assunto l’aspetto attuale mentre in epoca qajara e pahlavi ha subito delle riparazioni e delle aggiunte.

Il portale Ali Qapu alto 17 metri la cui entrata principale era una delle sette porte di ingresso alla cittadella regale safavide, comprende un ampio iwān di entrata con un arco e tre file di arcate in entrambi i lati.

I gushvāreh con finte colonne in mattoni a due piani completano la facciata del portale. Un vestibolo unito all’iwān di ingresso ha la forma ottagonale e ai lati dell’entrata sono presenti delle stanze di sorveglianza.

In questo vestibolo ci sono delle scale che conducono al piano superiore, al luogo dei suonatori del naghāreh (strumento della musica tradizionale iraniana). Sul frontale di questo portale c’è una bellissima iscrizione con maioliche intarsiate in calligrafia sols, opera di Alirezā Abbāsi- famoso calligrafo dell’epoca safavide- e sopra di essa è posta una grande finestra reticolata in piastrelle.

Al tempo del primo Pahlavi, poiché la polizia risiedeva in questo edificio, il nome iniziale  “Nezāmieh” e poi “Shahrbāni” sopra il portale era lavorata in stucco e al tempo del secondo Pahlavi la parte aggiunta sopra venne eliminata.

Il portale Ali Qapu a Qazvin non è da confondere con l’omonimo palazzo di Esfahān!

Condividere
Uncategorized