Torre Kashaneh di Bastam 

Torre Kāshāneh di Bastām

La torre Kāshāneh di Bastām si trova nella omonima città nella provincia di Shāhrud (regione Semnān) accanto alla moschea Jām’eh la cui data di costruzione, sulla base dell’iscrizione del portale di ingresso, corrisponde all’anno 700 dell’Egira lunare.

La torre dall’aspetto esterno multilaterale è alta quasi 20 metri. Sopra di essa ci sono due bordi realizzati con grandi mattoni con delle scritte sopra. Nel lato sud-ovest su un mattone si legge la scritta Bismillah al rahman al rahim (In nome di Dio, clemente e misericordioso) con calligrafia sols molto bella.

La porta di ingresso della torre è collocata all’interno della moschea Jām’eh e accanto al mihrāb di essa. Prima dell’entrata c’è un piccolo corridoio che da tre lati è decorato con stucco e intorno e sopra di esso salta all’occhio il versetto del trono e negli altri due lati una frase in lingua araba.

Al centro di questa torre si trova un pozzo molto profondo. Per arrivare alla sommità di essa occorre passare da scalini a chiocciola molto piccoli e da un corridoio buio. La luce interna della torre viene procurata da alcune fessure nei parapetti del suo corpo centrale.

Secondo gli abitanti di Bastām essa era un tempio zoroastriano di epoca pre-islamica. Alcuni orientalisti ritengono che questo edificio rientri tra i monumenti attribuiti a Ghāzān Khān mongolo e che il suo nome principale fosse Ghāzāneh che con il passare del tempo è mutato in Kāshāneh.

Nei periodi post-islamici l’edificio veniva utilizzato come torre di vigilanza di Bastām. Considerando lo stile della costruzione e altri fattori pare che assomigli molto ad un osservatorio astronomico.

Condividere
Uncategorized