Darvish Khān (1872-1926)

Gholāmhossein Darvish Khan

Gholāmhossein Darvish, noto come Darvish Khan, nato nel 1872 a Tehrān è un famoso musicista e maestro di musica tradizionale iraniana nell’ultimo periodo dei Qajari. Gholāmhossein all’età di dieci anni frequentò la filiale di musica della scuola Nezām dipendente da Dar ol-Fonun, dove apprese le note musicali e imparò a suonare il tabl piccolo (sorta di tamburo, o timpano).
Dopo anni di esercizio trascorsi suonando il tar (liuto a manico lungo) e in particolare il setar (liuto a tre corde melodiche e una di bordone) si manifestò la sua abilità e diventò il migliore allievo del suo maestro raggiungendo un livello elevato.
Darvish, con l’organizzazione di classi di insegnamento per gli appassionati di musica e di tar e setar, formò un’orchestra e diresse concerti pubblici, con l’obiettivo di rendere più popolare la musica dell’Iran e prese delle iniziative per aiutare e per assistere i bisognosi e gli afflitti.
Un concerto per raccogliere fondi in favore degli indigenti della Russia, uno per creare la scuola di cultura, uno a favore dei cittadini di Āmol che avevano subito un incendio, uno per ricostruire le rovine a seguito della distruzione del bazar e anche uno per i saccheggiati di Urumyeh, tutte queste iniziative testimoniano i suoi sforzi in questa direzione.
Darvish era dotato anche di un talento particolare e proprio questo fece sì che inventasse alcune forme di musica iraniana tra cui si può accennare alla stabilizzazione del reng (ritmo, la “danza” usata soprattutto come conclusione della performance musicale), all’invenzione del dar āmad (preludio) e all’aggiunta della sesta corda al tar.
Egli divise i dastgāh iraniani (scale modali identificate in vari repertori di melodie) in sette sezioni e compose numerose canzoni delle quali solo 22 sono rimaste (sette pish dar āmad, cioè preludi, sei tasnif ,sorta di “ballata” in cui alla struttura metrica risponde un “contrappunto” ritmico e 9 reng) che rendono bene l’idea del suo talento e delle sue potenzialità.
Egli è tra i primi in Iran ad aver organizzato classi di insegnamento della musica e alcuni famosi musicisti iraniani sono stati suoi allievi. Agli studenti che avevano ottenuto i migliori risultati nei vari periodi di insegnamento, ero solito regalare come riconoscimento una sorta di alabarda di rame e argento o per gli allievi dei livelli più alti, d’oro.
Darvish Khān si spense il 22 Settembre 1926 a causa di un incidente (la prima vittima di incidenti stradali in Iran). In quell’occasione i giornali scrissero “è morto il tar”. Il suo mausoleo si trova a Tehrān.

Contenuti correlati

Condividere
Uncategorized