Intaglio del legno

Intaglio del legno

Adam Olearius, viaggiatore tedesco, nel suo diario in merito all'arte del legno scrisse: "In Iran si utilizza per realizzare finestre rettiformi ad intaglio ed è impiegato anche per i tetti degli edifici".

Adam Olearius, viaggiatore tedesco, nel suo diario in merito all’arte del legno scrisse: “In Iran si utilizza per realizzare finestre rettiformi ad intaglio ed è impiegato anche per i tetti degli edifici”. La tecnica del Monabbat-kāri consiste nella creazione di manufatti ad incavo e a rilievo su superfici di legno, con l’uso di diversi tipi di utensili, prendendo come riferimento degli schemi precisi e dettagliati. Monabat e’ una parola di origine araba che rimanda alla crescita delle piante. Alcuni credono che questo tipo di lavorazione con motivi floreali o che richiama il mondo vegetale, rappresenti la crescita delle piante e per tale motivo viene chiamata Monabat. Purtroppo a causa della scarsa resistenza del legno, non sono state ritrovate opere risalenti all’antichita’. La scultura piu’ antica e’ stata ritrovata in Egitto e risale a 2500 anni a.C. Anche sull’Altopiano Iranico sono stati ritrovate alcune piccole sfere cilindriche in legno con vari decori, a dimostrare che anche gli Ariani conoscevano quest’arte. Arthur Pope, iranologo americano, scrisse: “ L’arte dell’ incisione sulle pietre preziose e sul legno, risale a qualche migliaio di anni, a prima della dinastia achemenide, e ha ispirato successivamente anche i Greci. Fra i bassorilievi provenienti dalle citta’ di Susa e Persepoli, situate a sud e a sud-ovest dell’Iran, ci sono anche alcuni oggetti di artigianato in legno. Dopo l’avvento dell’Islam in Iran (VII secolo d.C.) c’e’ stato un periodo molto fiorente per quanto riguarda l’arte Monabat, e in questo stile sono stati realizzati arredi per edifici sacri, come ad esempio porte, finestre, tavoli e minbar (pulpiti per le moschee). Nel periodo Safavide, porte, finestre, colonne, tavolini, stoviglie e impugnature di spada vennero realizzate in legno utilizzando la tecnica dell’intaglio. Oggi la possiamo notare su oggetti come bastoni, candelieri e su diversi tipi di strumenti musicali tradizionali, come il tar, il setar ecc.; oppure sui ritratti di personaggi famosi, dove al posto del legno vengono usati altri materiali come il corno di bufalo o di cervo. La piu’ antica lavorazione a Monabat è visibile su una porta della Moschea Atigh nella citta’ di Shiraz risalente ai primi anni del nono secolo cristiano, costruita in legno di pioppo e decorata con la tecnica ad intaglio. Quelle successive, risalenti al decimo secolo, sono in legno di noce e riportano delle iscrizioni in calligrafica cufica. Dopo la dinastia Safavide a causa dei confilitti e delle instabilita’ politche, quest’arte fu quasi dimenticata e ritornò alla ribalta successivamente con l’avvento della dinastia Qajaride. Oggi la tecnica del Monabat-kāri si usa soltanto per la realizzazione di oggetti ornamentali e fa parte di un settore molto importante all’interno dell’artigianato del legno. La maggior parte di questi oggetti viene esportata all’estero. Le citta’ piu’ famose per questo tipo di artigianato sono: Abadeh, situata nella regione Fars, Golpayegān situata nella regione Esfahan e la citta’ di Buschehr nella regione Hormozgan. Esistono due tipi di Monabat-kāri: uno con disegni ad intagli molto piccoli e l’altro con disegni abbastanza grandi. Per la realizzazione di sculture, quadri o oggetti d’arte decorati con motivi floreali, geometrici e ritratti e figure di animali, si puo’ utilizzare il legno, l’osso o l’ avorio. Il legno più adatto a questo tipo di arte deve essere abbastanza morbido, resistente e liscio. Inoltre deve avere un bel colore, senza venature. Quelli utilizzati di solito sono: il legno di noce, acero, faggio,eucalipto, gioggiolo, pero, melograno ecc. Gli strumenti utilizzati sono il coltello, la sega, la raspa, la lima, lo scalpello e diversi tipi di lame. La tecnica si esegue in due modi: uno e’ l’intaglio ad incavo con decori di tipo geometrico e disegni triangolari o lineari, l’altro e’ un intaglio a rilievo con motivi floreali, figure umane o di animali. Chi desidera apprendere questa tecnica deve prima fare un corso di disegno per l’artigianato, saper usare gli strumenti da lavoro e imparare a conoscere i vari tipi di legno con le varie tecniche di colorazione.