01-Alborz

Regione di Alborz

Capoluogo:

Karaj

Superficie:

5 833 km²

Abitanti:

2 289 312 (2010)

Alborz


Storia e CulturaAttrazioniSuovenir e artigianatoDove mangiare e dormire

Contesto geografico

La trentunesima regione dell’Iran è Regione di Alborz, si trova a sud dell’omonima catena montuosa e ad ovest di Tehran. Tale regione si è costituita ufficialmente il 7 Tir 1389 dell’egira solare con la ratifica del Parlamento della Repubblica Islamica dell’Iran. La denominazione di questa nuova regione, si è detto, deriva dai Monti Alborz di cui una parte rilevante si stende nel nord del territorio in questione. Il capoluogo è la città di Karaj e gli altri importanti centri abitati sono: Taleqan, Savjablagh e Nazar Abad.

Clima

Il clima di questa regione è freddo-umido a causa della sua posizione, situata nella zona settentrionale della parte centrale dei Monti Alborz, tra le tortuose vallate della catena montuosa, come la Valle di Chalus e quelle create dal Fiume Karaj.

Storia e cultura

Nei secoli remoti la regione di Alborz faceva parte dei domini dell’antica Persia e dei territori della Media. Nel corso della storia questa regione è stata testimone di molti eventi e cambiamenti a causa della sua vicinanza con tre importanti centri, vale a dire la zona del Mar Caspio a nord, il distretto di Qazvin ad ovest e quello di Rey ad est. Molti documenti, fonti storiche e resti archeologici dimostrano che questo territorio fosse abitato anche in epoca preislamica. Nell’ottavo secolo dell’egira lunare, Hamdollah Mostoufi considerava Kan e Karaj come contrade appartenenti in maniera naturale alla città di Taleqan e, menzionando i corsi d’acqua dell’Iraq persiano, descrive un fiume le cui peculiarità coincidono precisamente con quelle del Fiume Karaj. Nel periodo in cui Aqa Mohammad Khan, sovrano della dinastia Qajar, fece di Tehran la capitale dell’Iran, la città di Karaj divenne ogni giorno più prospera e importante a causa della sua vicinanza con la capitale. Infatti, si può affermare che il periodo più florido di questa zona fosse quello dei Qajar, specialmente durante i regni di Fath Ali Shah e Naseroddin Shah.

Centri turistici di rilievo

Tra gli altri centri storici e turistici di questa regione si possono indicare: le Colline del Tempio di fuoco di Kalak, il Castello di Dokhtar-e Shahrestanak, le Montagne di Morad Tepe, la Torre di Meidanak-e Moghuli, il Ponte e il Caravanserraglio di Shah Abbas, il Ponte safavide del villaggio di Varyan, i resti di pietra del Tempio di fuoco di Takht-e Rostam, il Mausoleo a forma di torre del villaggio di Kordan, la Moschea di Heljerd, la Casa storica e l’automobile del dottor Mohammad Mosaddeq, il Palazzo di Soleimaniye, la Torre di pietra di Gachsar, la Cascata di Kor Kabud, il Lago di Evan, la Grotta di Borj, la Grotta ghiacciata di Morad, il Giardino di Tulipani di Gachsar, l’impianto sciistico di Dizin e la Diga di Amir Kabir.

Suovenir e artigianato

I principali prodotti artigianali della regione di Alborz sono: kilim, oggetti intarsiati, manufatti di pelle, oggetti di terracotta, statue, tessuti ricamati a mano, strumenti musicali tradizionali, oggetti artistici in metallo, vetro soffiato e oggetti di pietra.

Cucina Locale

La cucina locale della regione di Alborz è composta dai seguenti piatti: diverse pietanze a base di carne, Eshkane, Kala Jush, Damak, riso condito con yogurt ed aglio, diversi tipi di minestra (la minestra di spaghetti, di orzo, di Bolghur, di grano e Torsh Ash), Kashk-o Dopolo, Dal-e Adas, Reshte Polo, Kaman Gosh-e Khoresh.

Condividere