Orosi sāzi

Orosi sāzi

L’Orosi è un elemento architettonico tipico dell’Iran. Si tratta di una finestra reticolare.

L’Orosi è un elemento architettonico tipico dell’Iran. Si tratta di una finestra reticolare. In questo tipo di arte non viene impiegato alcun chiodo o colla: tutte le immagini e le figure sono ottenute mediante il collegamento di piccole giunzioni di legno, operato con l’incastro a maschio e femmina. Gli Orosi hanno in genere figura rettangolare; la parte superiore (situata sotto il tetto), ornata di pezzi di vetro colorati, veniva di consueto completata a forma rettangolare, a forma mezza luna o a forma di barile. Questo tipo di porta o di finestra, ampiamente diffuse nelle zone tropicali, avevano lo scopo di regolare e mitigare la luce del sole in quelle case particolarmente esposte. Tuttavia, l’impiego di questa arte era più o meno diffuso anche in altre zone, talvolta affiancato dall’Āyneh kāri. Alcuni meravigliosi esempi di quest’arte sono le antiche abitazioni di Esfahān, Kāshān, Shirāz e Yazd. A Tehrān sono rinvenibili tipologie più nuove di Orosi. Oggigiorno, è la città di Sanandaj a detenere il primato di quest’arte nella parte occidentale del Paese. Funzione della superficie reticolare delle finestre Orosi: 1. Garantire la luce dello spazio interno; 2. Consentire la vista dello spazio esterno; 3. Ridurre la potenza delle radiazioni e del calore del sole; 4. Conferire bellezza alla facciata dell’edificio; 5. Proteggere l’intimità degli spazi privati; 6. Allontanare gli insetti fastidiosi (i vetri colorati, dando vita a luci variopinte, allontanano e respingono gli insetti).