L’arte tradizionale della tessitura dei tappeti nella Provincia di Kashan

L’arte tradizionale della tessitura dei tappeti nella Provincia di Kashan

Inserita nel 2010 nell’elenco dell’UNESCO del Patrimonio Culturale immateriale dell’Umanità

nell’industra di tessitura dei tappeti pregiati, Kashan ha quasi uno su tre dei suoi residenti impiegati nella fabbricazione di tappeti. Due terzi della popolazione che sono impegnati nella tessittura dei tappeti a Kashan è costituita dalle donne tessitrici . Il processo di tessitura del tappeto inizia con un designo, elaborato da una serie di stili affermati, tra cui motivi come fiori, foglie, rami, animali e scene tratte dalla storia. la tessitura viene svolta su un telaio noto come dar, l’ordito e la trama sono di cotone o seta. la pila viene realizzato annodando i fili di lana o di seta sull’ordito con il caratteristico nodo Farsi, quindi tenuto in posizione da una fila di trame tessute e battuto con un pettine. Lo stile di tessitura Farsi (noto anche come annodatura asimmetrica) viene applicato con delicatezza esemplare in Kashan, in modo che il lato posteriore del tappeto sia annodato finemente e uniformemente. I colori dei tappeti Kashan provengono da una varietà di coloranti naturali tra cui radice più folle, buccia di noce, buccia di melograno e foglie di vite. Le abilità tradizionali della tessitura dei tappeti Kashan sono tramandate alle figlie attraverso l’istruzione delle loro madri e nonne. Gli uomini apprendono le loro capacità di progettare, tingere, tranciare, costruire telai e costruire strumenti dai loro padri.

 

VEDI ANCHE

 

Condividere