Perché visitare l’iran

Perché visitare l’iran?

Negli ultimi anni l’Iran con il suo patrimonio storico, artistico e culturale è diventata la meta più gettonata per i turisti in particolare i turisti italiani che alla ricerca delle radici della loro civiltà, scelgono l’Iran come la destinazione per i loro viaggi. In virtù di questo forte incremento per conoscere un paese ancora sconosciuto, abbiamo deciso di dare le risposte alle domande più frequenti che un viaggiatore potrebbe farsi prima di partenza. Sappiamo tutti che ogni paese ha le sue usanze e i suoi regolamenti quindi sarebbe ideale di farsi un’idea dalle usanze e dalle regole prima di partire.

Per visitare il paese quanti giorni possono bastare?

In Iran ci sono davvero tantissime cose da vedere.
Due settimane è un periodo appena sufficiente per avere un assaggio delle cose che l’Iran ha da vedere.

In due settimane cosa si può vedere in Iran?

Ecco una lista di quello che non potete assolutamente perdervi in un itinerario di 15 giorni.
Esfahan (Isfahan)
Da non perdere la famosissima piazza Naqsh-e Jahan , una delle piazze più belle del mondo, ma non solo. Non perdetevi il ponte Khaju, il Bazaar del XVII secolo, le moschee e il quartiere armeno. A Esfahan ci sono talmente tante di quelle cose da vedere che ci si potrebbe stare una settimana senza mai annoiarsi.
Shiraz
Shiraz è la città che in assoluto vi piacerà più di tutte. Il Bazaar e la moschea Nasir al Molk è imperdibile così come Shah Cheragh che erroneamente viene spesso chiamata Moschea degli specchi in quanto in realtà non è una moschea ma si tratta di un Mausoleo. Da Shiraz in poco tempo si raggiunge Persepolis, il complesso impressionante di antiche rovine costruito più di 2500 anni fa.
Yazd
Yazd è la città centro della religione zoroastriana. Sicuramente da non perdere a Yazd il Museo dell’Acqua, davvero interessante, le Torri del Silenzio e il tramonto sopra i tetti della città famosi per la presenza delle Torri del Vento (il vecchio sistema di condizionamento delle case). Da Yazd in giornata fate una gita a Chak Chak, all’affascinante paese abbandonato di Karnaq (e esploratelo perdendovi tra le sue case) e la città di Meybod dove si può visitare la cittadella, la piccionaia, un caravanserraglio e una Ice House.
Kerman
Se Kerman di per se non è nulla di speciale, a parte il suo Bazaar, è la base migliore da cui partire per visitare uno dei deserti più impressionante che io abbia mai visto, il deserto Kalut (Dasht-e Lut.( Cercate di arrivarci alla sera per due motivi: il primo è il caldo infernale, il secondo è il tramonto sulle sculture di sabbia.

Qual è il periodo migliore per andare in Iran?

Il clima dell’Iran è continentale come Italia. In inverno è rigido e l’estate è caldo. La temperatura varia in base all’altezza. In genere i periodi migliori per visitare l’Iran vanno da metà aprile all’inizio di giugno e dalla fine di settembre ai primi di novembre.

L’Iran è un paese sicuro per turisti?

Probabilmente il giorno che ci metterete piedi vi sentirete nel paese più sicuro al mondo: gli iraniani sono persone di un’ospitalità incredibile e quando incontrano un viaggiatore lo trattano più come una persona preziosa e importante che come un semplice turista. Per loro è davvero importante cercare di dare agli stranieri l’opinione migliore su loro stessi e sul loro paese.

Si può organizzare un viaggio in Iran in un solo mese?

Certamente è possibilissimo contattando sul web un’agenzia e loro che organizzeranno tutto in tempi record.

Si può organizzare un viaggio in Iran senza rivolgersi all’agenzia di viaggio?

Certamente è possibile se il vostro viaggio dura meno di un mese potete fare il visto direttamente all’arrivo all’aeroporto di Teheran, ma dovreste avere una prenotazione da un’albergo nella città dove arriverete.

Cè’ qualche itinerario naturalistico/trekking da suggerire?

Per il trekking si puo prendere qualche spunto da qui:
http://adventureiran.com/iran-trekking-mountaineering-tours.html