Concerto di Pasqua con la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica di Teheran

Concerto di Pasqua dedicato a Rossini con la partecipazione dell’Orchestra Sinfonica di Teheran a Sant’Apollinare in Classe

Mercoledì 28 marzo alle 21. Dirige il maestro Paolo Olmi

Emilia Romagna Concerti celebra il centocinquantesimo anniversario della morte di Gioachino Rossini proponendo al pubblico la “Petite Messe Solennelle”, considerata tra i migliori capolavori della musica del XIX secolo. Sarà eseguita per il Concerto di Pasqua, mercoledì 28 marzo alle 21 nella Basilica di Sant’Apollinare in classe, diretta da M° Olmi.

L’edizione 2018 del Concerto di Pasqua che torna nella Basilica di Classe, dopo undici anni di assenza, vedrà sul podio nuovamente il maestro Paolo Olmi, con il Coro del Teatro della Fortuna “M. Agostini” (Maestro del coro Mirca Rosciani) e la Young Musicians European Orchestra. Il cast vocale sarà costituito dal soprano Lucrezia Drei, il mezzosoprano Aude Extremo, il tenore Marco Ciaponi e il basso George Andguladze.

Questo già imponente organico, inusuale per le tradizionali composizioni di Rossini, verrà arricchito dalla presenza di giovani musicisti iraniani, con i quali già l’anno scorso si era creata una proficua collaborazione, attraverso l’Istituto Culturale dell’Iran a Roma e la Roudaki Foundation.

Lo scopo perseguito da ERConcerti è allargare gli orizzonti musicali verso Asia e Medio Oriente insieme al Ministero degli Esteri un progetto in merito ad una commemorazione rossiniana in una importante capitale orientale.

Il Concerto di Pasqua è una celebrazione fortemente radicata nelle tradizioni della città, riscuotendo l’apprezzamento sia dei cittadini che dei turisti; ogni anno registra il tutto esaurito, con oltre la metà degli spettatori che viene da fuori Ravenna durante le festività pasquali. Si offre infatti l’opportunità di fruire di un suggestivo evento nel contesto di un luogo straordinario come la Basilica di Sant’Apollinare in Classe, uno dei monumenti più amati e frequentati dai turisti che visitano l’Italia.

La manifestazione è organizzata dalla Cooperativa Emilia-Romagna Concerti e dal Polo Museale di Ravenna in collaborazione con il Comune di Ravenna, la Regione Emilia-Romagna, il Ministero per i beni e le attività culturali (Mibact). Partner del progetto sono Eni, Sapir Ravenna, Bunge, Romagna Acque e Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna.

I biglietti si possono acquistare presso la biglietteria del Teatro Alighieri, via Mariani 2, tutti i giorni feriali dalle ore 10 alle 13, il giovedì dalle 16 alle 18 (tel. 0544 249244), oppure sul sito www.teatroalighieri.org.